Home
You are Welcome

“Business – being busy, doing commercially viable and profitable work”: impegnarsi con delle mansioni che generano profitto commerciale – questo è la sintesi di business che noi traduciamo brevemente in “vendita, commercio”.

Vendere – chi non ha provato a vendere qualche cosa nella sua vita? L’automobile, la casa, un oggetto… Vendere è un popolarissimo gioco di ruolo fra bambini; vendere e comperare viene naturale quanto nascondersi e rincorrere i compagni. Vendere è una delle professioni più antiche del mondo:  i commercianti, oltre alle merci, portavano novità e quindi venivano accolti con gioia. Vendere procura emozioni:
dall’agitazione iniziale del “chissà se ce la farò?” al trionfo finale del “wow, ce l’ho fatta!” oppure la delusione di non avere concluso. Anche questa, a volte, ci sta. Vendere significa viaggiare. Il viaggio, oggi, può anche essere virtuale – ma resta sempre indispensabile come spostamento verso l’aquirente. L’incontro avviene su una piazza: quella del mercato, reale oppure immaginaria. Laddove si mette in atto la vendita.
 “Frontiers” – i confini, oltre a quelli politici o geografici, sono quelli culturali. Quelli che dividono culture diverse fra loro. La globalizzazione e l’apertura dei mercati stanno spostando questi “frontiers” e si presenta una grande occasione per allargare gli orizzonti. Per trarre i vantaggi da questo cambiamento, bisogna collocarsi in un nuovo mondo, su nuove piazze “beyond frontiers”.